Il consiglio del mese: mettere nuove galline nel pollaio

Se sei un allevatore già da qualche tempo ti sarà capitato senz’altro di dover inserire nuove galline in un pollaio già avviato, e avrai notato che questa operazione provoca sempre zuffe e lotte tra gli animali: i polli già presenti, infatti, rivendicano in maniera aggressiva il proprio dominio del ricovero e del recinto, e possono aggredire e ferire (a volte anche uccidere) i nuovi arrivati. Perché succede questo? Perché i polli sono animali territoriali, con una spiccata gerarchia di gruppo, in grado di comunicare coi propri cospecifici grazie a distinte vocalizzazioni e che sono capaci di riconoscere (e relazionarvisi differentemente) fino a 130 soggetti della propria specie. La gerarchia regola l’ordine di entrata e uscita dal pollaio, l’accesso al cibo e all’acqua, persino la posizione sui posatoi. Diventa quindi naturale che si abbiano liti al momento dell’inserimento in un pollaio di nuovi soggetti che finiscono per scombinare le gerarchie esistenti.

Come fare per ridurre al minimo questo problema? Ecco i consigli di Paolo, clicca qui!